Negli ultimi anni, la crescente richiesta di componenti “leggeri” e “resistenti”, ( ad oggi, circa il 16% di peso in un veicolo è di plastica, si pensa di raggiungere almeno il 25% entro i prossimi cinque anni) ha trovato risposta ed applicazione industriale attraverso l'impiego dei tecnopolimeri, materiali che possono essere impiegati in ambiti di utilizzo  esposti a stress, vibrazioni, calore e fluidi aggressivi, in settori industriali altamenti tecnici quali,  l’Automotive, il medicale, l'aerospaziale, l'elettrico e l'elettronico.

Se da un lato quindi i progetti di Metal Replacement richiedono esperienza e know how acquisito, pluriennale e multi-settoriale nell’intera filiera del processo, dall’altro produrre con tecnopolimeri in sostituzione dei metalli implica cambiamenti nelle tecnologie impiegate e nei processi di industrializzazione, ma non solo, il cambiamento deve avvenire anche a monte, nella fase di progettazione.

È necessario quindi “pensare in plastica!”: competenza fondamentale quindi la conoscenza dei polimeri in termini di caratteristiche generali, delle specifiche di pre-post trattamento e dei criteri di trasformazione, del comportamento in processo e in utilizzo. Il progetto si deve svolgere con fasi successive, per ottenere una definizione ottimale si deve prevedere la Simulazione Fluidodinamica, prima in ottica prodotto poi in prospettiva dello stampaggio. (Le tecniche oggi disponibili di stampa in 3D di oggetti, ricavandoli direttamente dal modello prodotto al computer con sistema CAD, costituisce senz’altro un valido aiuto.)

Principali vantaggi offerti dal metal replacement che potranno essere stimati e valutati: riduzione del Time to Market del Progetto, riduzione dei Costi della Materia Prima, riduzione del Lead Time (meno fasi e più flessibilità), miglioramento delle prestazioni, innovazione strategica di prodotto.

Da anni ormai, l’impiego di filler tradizionali (fibre di vetro, carbon black, talco, ecc.) nei polimeri è un processo industriale che se da un lato permette di aumentare le proprietà meccaniche della matrice polimerica, utilizzata in alte concentrazioni (intorno al 20-50% in peso), dall’altro provoca effetti collaterali indesiderati (aumento di peso, difficoltà nella lavorazione del polimero, ecc.).

Ad oggi, informano le aziende produttrici di nano particelle, che queste ultime impiegate come filler al posto degli additivi tradizionali, hanno la capacità, grazie alle loro dimensioni nanometriche e alla loro vastissima superficie specifica, di intercalarsi e legarsi alle catene polimeriche e di modificare le proprietà meccaniche, elettriche, magnetiche, di resistenza alla fiamma, ecc., già a concentrazioni del 2-5% in peso nella matrice, senza modificarne la lavorabilità.

Alcuni effetti dell'utilizzo delle nanoparticelle come cariche nei nano-compositi, sono quindi:


• aumento della tenacità, della durezza superficiale e della resistenza all'impatto
• diminuzione della dimensione delle porosità (minore permeabilità ai gas)
• aumento dell'adesione ad una maggiore varietà di substrati
• aumento delle proprietà meccaniche alle alte temperature
• diminuzione del coefficiente di abrasione
• mantenimento del colore (o della trasparenza) della matrice
• maggiore resistenza alla fiamma


Sull’onda dello sviluppo tecnologico ed applicativo dei materiali plastici, anche da noi della Germanplast, dal mese di settembre 2017, renderemo disponibile la possibilità di sviluppare insieme ai nostri clienti e tutti coloro che ne fossero potenzialmente interessati, studi e test legati a nuovi progetti , ovvero prove tecniche di stampaggio su articoli già esistenti, con utilizzo specifico di materi prime plastiche, innovative.
Con l’auspicio di fornire un servizio di competenza, in linea con le Vostre esigenze, continueremo ad impegnarci verso ciò che da sempre ci ha contraddistinto. Ricercare e fornire, ai nostri Clienti, soluzioni innovative in materiale plastico.

Egregi Clienti,
abbiamo il piacere di informarVi che dal 23 al 25 marzo 2017
si svolgerà presso i padiglioni di Fiere di Parma, la manifestazione
MECSPE - TECNOLOGIE PER L'INNOVAZIONE

 

TECNOLOGIE PER L'INNOVAZIONE 17-19 marzo 2016

La GERMANPLAST srl, anche per l'edizione 2016, sarà presente...

Dopo il seminario introduttivo sulle "gomme termoplastiche” è stata la volta dei "polimeri ad elevate prestazioni", seminario tenutosi presso il Polo della Facoltà di Ingegneria di Ancona...

Noi della German Plast crediamo che il nostro territorio di origine, come persone e come imprenditori, sia la culla dei  valori, umani ed aziendali, che portiamo con noi!

Con piena soddisfazione comunichiamo nel mese di Giungo 2015, con il nostro partner, U.R.S. Italia (United Registrar of Systems),